Cappuccetto Grosso | ACS Abruzzo Molise Circuito Spettacolo

Prossimi Spettacoli


Torre del Cerrano – Pineto

10 Luglio 2022 06:00

Mi Passion – Concerto all’alba

Nella splendida cornice della Torre di Cerrano, mentre il sole sorge dal mare, il concerto Mi Pasion della fisarmonicista Sylvia Pagni, ripercorre la grande storia dei tanghi argentini da Oblivion a Tango Para Ti, da Adios Muchahchos a Libertango.

Acquista

PIazza Martiri della Libertà - Teramo

12 Agosto 2022 21:30

NOEMI live outdoor

Teramo Natura Indomita – Virtù indomite (cartellone estivo degli eventi della città di Teramo) il 12 agosto, nella splendida cornice di Piazza Martiri della Libertà, vedrà Il ritorno live di NOEMI, all’anagrafe Veronica Scopelliti, un’artista dalla voce inconfondibile in grado di misurarsi con il pop, il soul, il R’n’B e il blues. Ha interpretato in oltre 10 anni di carriera brani dei principali autori italiani tra cui Vasco Rossi, Gaetano Curreri, Ivano Fossati, Giuliano Sangiorgi, Fabrizio Moro, Federico Zampaglione, Tommaso Paradiso.

Acquista

PIazza Martiri della Libertà - Teramo

28 Agosto 2022 21:30

LITFIBA Ultimo Girone tour

Il tour per festeggiare i 40 (+2) anni di storia e l’addio dei LITFIBA, la rock band più longeva e apprezzata del panorama italiano.

Oltre due ore di musica rock accompagnerano i fan di Piero Pelù e Ghigo Renzulli che si esibiranno domenica 28 agosto nella splendida cornice di Piazza Martiri della Libertà di Teramo.

Acquista

Cappuccetto Grosso

Molino d'Arte

Teatro C. de Nardis di Orsogna

28 Maggio 2022 17:30

liberamente tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm
con Filippo Giordano, Angela Borromeo e Nicola Cifarelli
scene di Rosa Guglielmi
testo di Antonella Petrera
regia di Antonello Arpaia

durata 60 min
età dai 4 anni in su

Cappuccetto Grosso, tratto da una delle fiabe più popolari al mondo, è uno spettacolo che ripercorre le fasi principali della storia, con in aggiunta contenuti sul cibo, sul crescere, sull’affrontare le proprie paure e il chiedere aiuto. Cappuccetto è una bambina che vuole essere coraggiosa a tutti i costi, e si oppone a chiunque non creda al suo lato eroico, ha una particolate predilezione per il cibo, che consuma ingordamente per scacciare le proprie paure, vuole essere audace, ma è ingenua, e non sa riconoscere il pericolo. Il cacciatore, fiero e un po’ sbruffone, in questa vicenda incontra Cappuccetto non solo alla fine della storia, ma anche durante il suo tragitto nel bosco, letterariamente sempre luogo di incontri singolari. Il lupo, povero, trasandato, affamato, è un personaggio giocherellone, calcolatore e astuto allo stesso tempo, comico ma spietato, specialmente nella scena in cui decide di cucinarsi la sventurata fanciulla. La comica nonna, una voce fuori scena, alleggerisce il tono delle scene che nella fiaba sono cruente, e così anche il ruolo della mamma, assolutamente vicino al vissuto dei fanciulli. La storia offre ai bambini l’occasione per ridere di qualcosa che fa paura, di immedesimarsi nei protagonisti al di là di quello che continua ad offrire il classico testo dei fratelli Grimm, e gli permette di partecipare con emotività alle novità della vicenda proprio perché la conoscono da sempre. L’uso stravagante e simbolico degli oggetti scenici e della struttura scenografica alza il tono della vicenda e così le stimolazioni sonore attraverso l’utilizzo di musiche originali.